Un Villaggio Ecologico Solidale e Partecipativo

Un Villaggio Ecologico Solidale e Partecipativo

L’antico borgo agricolo di Repère, nel comune di Pessine, è situato nel dipartimento della Charente Maritime (Francia centro-occidentale a nord di Bordeaux). Repère è prima di tutto la storia della famiglia Debrie-Pineau-Geremia, che da cinque generazioni, ha dato vita a questo villaggio caratteristico  nel cuore della regione naturale della Saintonge Romane il cui capoluogo è Saintes.

Nel 2016, con un approccio del tutto nuovo, i fratelli Alessandro e Raimondo Geremia hanno deciso di riunire i loro sforzi al fine di promuovere nuove attività imprenditoriali e sociali a vocazione agricola e turistica, accompagnate da un rinnovamento delle strutture ad alta efficienza energetica, che possano, allo stesso tempo, mantenere intatte le caratteristiche storiche del borgo e creare spazi di solidarietà e partecipazione.

In questo contesto, i due fratelli hanno sensibilizzato e mobilizzato dei partenr locali con lo scopo di creare l’associazione “Le Repère VESPa”, acronimo di Villaggio Solidale Ecologico e Patecipativo. È così che, localmente,  piccole imprese e associazioni del settore delle energie rinnovabili e dell’agricoltura, professionisti, associazioni volontarie e altri ( si rimanda al link “chi siamo” e “i soci”) hanno posto come obbiettivo quello di promuovere un progetto integrato che si definisce, nello stesso tempo, ecologico, economico e solidale.

Questo progetto rappresenta anche il coronamento di un sogno e di ideali condivisi con amici di lunga data che lo sostengono con il loro entusiasmo e esperienza professionale.

Questi ideali si basano sulla ricerca costante del bello, del rispetto della natura e del miglioramento del rapporto tra le persone e del mondo che li circonda. Questi saranno gli elementi ispiratori delle attività e delle opere che saranno realizzate in seno a questo progetto.

Le Repère Village Ecologique Solidaire et Participatif – Le Repère VESPa

24177ddf547d5abb064736db2a5e3215HHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH